Hyundai Kona

  • Carrozzeria suv
  • Puertas 5
  • Plazas 5
  • Potenza 116 - 204 CV
  • Consumo 4,8 - 6,7 l/100 km
  • Tronco 332 - 374 litri
  • Valutazione 4,5

La moda dei SUV ha portato una trasformazione radicale nel settore. Dall'arrivo di Nissan Juke, tutti i marchi hanno voluto entrare nel segmento dei B-SUV con l'obiettivo di attrarre clienti nel mercato in più rapida crescita in Europa. Il Hyundai Kona È il modello dell'azienda coreana in questo segmento. Un modello versatile come pochi altri.

Se diamo un'occhiata alla gamma di Hyundai, il KONA è il più piccolo dei suoi SUV, insieme alla variante giacca del Hyundai i20. Sopra sono i suoi fratelli, il Hyundai Tucson e il Hyundai Santa Fe; tuttavia, nessuno di loro è in grado di ospitare tante soluzioni di mobilità come il KONA. Un coltellino svizzero della meccanica, dalle versioni tradizionali agli impianti elettrici più moderni.

La Hyundai KONA è stata presentata al Salone di Francoforte nel 2017. Il suo particolare design gli è valso una fama che è cresciuta nel tempo. Nel 2020 Hyundai aggiorna il prodotto, introducendo miglioramenti a tutti i livelli, oltre a scommettere su un design ancora più audace rispetto al modello originale. Senza dubbio un'immagine che o ami o odi.

Caratteristiche tecniche della Hyundai KONA

Fin dall'inizio, prima ancora che il primo dado fosse stretto, il KONA è stato concepito come un veicolo meccanicamente versatile. Ciò significa che a differenza di suo fratello il KIA Sonic, usare un propria piattaforma appositamente preparata per ospitare questa vasta gamma di versioni. Una struttura che è servita da modello per modelli nuovi e futuri.

Per le sue misure si colloca perfettamente nel segmento B-SUV, anche se con il restyling 2020 cresce leggermente. 4,2 metri di lunghezza, 1,8 metri di larghezza e 1,55 metri di altezza. A queste medie bisogna aggiungere una battaglia di 2,6 metri. Un passo abbastanza grande da ospitare cinque passeggeri, anche se il più comodo non deve superare i quattro.

Data la diversa meccanica troviamo differenti volumi del bagagliaio. Il più restrittivo dei casi è il KONA Electric. A causa della sua configurazione, ha appena 332 litri di bagagliaio. Il resto delle unità ha a minimo di 374 litri, espandibile a 1.156 se abbassiamo la seconda fila di sedili in un rapporto 60:40.

Gamma meccanica e cambi Hyundai KONA

Uno degli assi centrali del rinnovamento della Hyundai KONA è stata la gamma meccanica. Grazie all'aggiornamento 2020 vengono introdotte in gamma soluzioni più efficienti con tecnologia MHEV con schema elettrico ausiliario a 48 Volt. così la gamma è così composta: due micro-ibridi (un diesel e uno benzina), una benzina pura, una ibrida e una elettrica. Nella maggior parte dei casi la potenza viene trasferita all'asse anteriore, opzionalmente è disponibile un sistema di trazione integrale. Le trasmissioni possono essere manuali a sei marce o automatiche a sei o sette rapporti.

L'unità di accesso è il 1.0 T-GDI 120 CV con schema MHEV. Segue il diesel, sempre MHEV, con motore 1.6 CRDI da 136 cavalli. Entrambi con etichetta ECO. L'ibrido, anch'esso ECO, presenta un layout classico. Motore a benzina 1.6 GDi e batteria da 1,56 kWh che gli danno 141 cavalli di potenza e un'autonomia elettrica di circa due chilometri. E la novità più importante del 2020 è l'introduzione del 1.6 T-GDI da 198 cavalli con cambio automatico a doppia frizione 7DCT.

Il più efficiente della gamma è il KONA Electric, l'ultimo a ricevere il pacchetto di aggiornamento. Ha un motore elettrico anteriore da 136 o 204 cavalli e 395 Nm di coppia. Ad esso è collegata una batteria agli ioni di litio con capacità di 39 o 64 kWh. Grazie a questo il le autonomie elettriche possono essere di 289 o 449 chilometri nel migliore dei casi. In entrambi i casi la gestione è affidata ad un box automatico.

Equipaggiamento della Hyundai KONA

Hyundai, tipo KIA, hanno da tempo mostrato notevoli miglioramenti nello sforzo di creare auto rifinite meglio. Sebbene il KONA appartenga a un segmento economico, le qualità sono migliori rispetto allo standard del segmento. Buone finiture che esaltano il senso di qualità percepita e di comfort. A questo bisogna aggiungere un grande distacco tecnologico.

Nonostante l'aspetto esteriore della KONA sia molto simile da una finitura all'altra, ad eccezione di quella elettrica, i livelli di gamma puntano sul miglioramento delle dotazioni e sull'ampliamento del programma di personalizzazione. Il design degli interni è leggermente aggiornato rispetto al 2020, con poche modifiche in vista. Gli allestimenti sono: Essence, Klass, SLE Tecno, Stile e linea N. In ognuno di essi miglioriamo il carico tecnologico, anche se non tutte le meccaniche sono disponibili con tutte le finiture.

Per quanto riguarda le apparecchiature, la Hyundai KONA si distingue come una delle migliori della categoria. Tra la lunga lista di elementi, da segnalare la presenza di fari a LED, keyless entry and start, tetto apribile, climatizzatore, sedili riscaldati, connettività per dispositivi mobili, comando vocale, cruscotto digitale con schermo da 10,25 pollici, navigatore e multimedia sistema con pannello touch fino a 10,25 pollici. Naturalmente, dobbiamo aggiungere anche una grande squadra di ausili alla guida e assistenti.

Prova video Hyundai KONA

La Hyundai KONA secondo Euro NCAP

Hyundai non solo ha migliorato la qualità e l'equipaggiamento delle sue auto, ma ha anche fatto molti sforzi per implementare misure di sicurezza. Euro NCAP ha valutato tale sforzo sottoponendosi ai suoi rigorosi crash test Hyundai KONA, ottenendo la certificazione più alta possibile, cinque stelle. Particolarmente notevoli sono stati i risultati ottenuti nella protezione dei passeggeri adulti e bambini, rispettivamente 87 e 85 su 100. Con il restyling 2020 non c'è cambio di sicurezza, quindi restano validi i valori iniziali.

La Hyundai KONA di Km 0 e di seconda mano

Le vendite di KONA sono passate da meno a più negli ultimi anni grazie alla comparsa di protocolli antinquinamento e zone a basse emissioni. La sua variegata gamma efficiente permette di avere etichette vantaggiose, da C a ZERO. Sul canale dell'usato mostra a ammortamento relativamente basso, circa il 28%. Ciò significa che le unità di seconda mano mantengono buoni prezzi di vendita.

I prezzi delle unità più economiche partono da cifre vicine ai 12.500 euro per le unità del 2017 con motori a benzina. Nel canale del Km 0 i rivenditori hanno un'offerta ampia e variegata, dalla meccanica tradizionale alle soluzioni più efficienti. I prezzi sono leggermente rispetto ai modelli di fabbrica, anche se con l'inconveniente di arrivare con stili e dotazioni chiusi. Al momento non ci sono unità dopo il 2020, anche se lo stock inizierà a crescere a breve.

Hyundai KONA rivali

La Hyundai KONA si afferma nel segmento B-SUV. Nonostante non sia stato uno dei primi modelli ad approdare nel segmento, in poco tempo ha raggiunto una buona quota di mercato. I suoi principali rivali sono nissan juke, Renault Captur, Peugeot 2008, T-Cross Volkswagen, FIAT 500X, SEDE Arona, Skoda Kamiq, Jeep Renegade, e tanti altri. Sono tutti rivali per dimensioni e prezzo, sebbene l'offerta meccanica della KONA sia la più ampia di tutte.

Evidenziare

  • versatilità meccanica
  • design audace
  • possibilità di equipaggiamento

Migliorare

  • visibilità posteriore
  • tronco elettrico
  • Prezzo di alcune versioni

Prezzi Hyundai KONA

Nel segmento delle utility crossover, il prezzo è fondamentale. Ogni euro conta e fa la differenza. Il KONA ha un ottimo rapporto prezzo-prodotto, sebbene le versioni più efficienti aumentino il prezzo finale. Nel migliore dei casi il prezzo di partenza della Hyundai KONA è di 21.390 euro Nessuna offerta o promozione. La KONA Hybrid parte da 26.290 euro, e infine quella elettrica è la più cara di tutte con un valore minimo di 35.050 euro.

Galleria fotografica Hyundai KONA

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.